Associazione Sportiva Dilettantistica

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO


L'Accademia Scacchi Potenza nasce nel mese d'ottobre del 1991, inizia la sua attività agonistica già nel 1992 con la partecipazione alla Coppa Italia a Squadre, nel Rating nazionale occupa il 114° posto.
Nel 1993, inserita nel Campionato Italiano di B2, vince il proprio girone e viene promossa in serie B1, si aggiudica la prima edizione del campionato regionale a Squadre, specialità Rapid Chess, e ne consegue il titolo.

Nel 1994 partecipa ai Campionati a Squadre, vince il proprio girone ed è promossa in Serie A2, occupa il 35° posto nel Rating Nazionale, si riconferma campione Regionale Rapid Chess.
In osservanza al suo Statuto che gli impone oltre che la promozione del movimento scacchistico, un'attenzione particolare alle problematiche sociali ed ai temi della solidarietà, partecipa direttamente all'organizzazione di manifestazioni per Telethon '94, con una megasimultanea su 112 scacchiere tenuta dal GM Sergio Mariotti, raccogliendo in termini assoluti e percentuali la cifra più alta raccolta in Città (oltre il 7 % della cifra complessiva, dati BNL): tale simultanea costituisce il record italiano a tutt'oggi ancora imbattuto.

Nel 1995 vince il proprio girone di serie A2, accede ai Play Off per la promozione alla massima serie, viene sconfitta in Finale dal Surya Montecatini.E' tra gli Enti promotori della 1° Festa della Solidarietà organizzata a Potenza.

Nel 1996, secondo posto nel Girone di Serie A2, diversi suoi tesserati si aggiudicano Titoli e Tornei Nazionali ed Internazionali, si aggiudica la terza edizione del Campionato Rapid Chess.

Nel 1997, vince il girone di serie A2, si aggiudica Semifinali e Finali dei Play Off, raggiunge il 10° posto del Rating Nazionale, stabilisce alcuni records: mai nessuna società aveva scalato così rapidamente il Rating, diventa la società di Serie A1 più a Sud d'Italia. In Novembre organizza il 1° Torneo Internazionale Città di Potenza.

Nel 1998 giunge terza nel Girone Sud di Serie A1, dietro Montecatini (Campione d'Italia 1998) e Bologna, non accede alle Final Four solo per spareggio tecnico e si classificherà al 5° posto assoluto, identica posizione nel Rating Nazionale. Organizza il 1° Torneo Internazionale del Maggio Potentino, specialità semilampo. Nel Novembre 1998 organizza la seconda edizione del Torneo Internazionale Città di Potenza raccogliendo la partecipazione di 60 giocatori in rappresentanza di 4 Nazioni oltre l'Italia.

Nel 1999 conquista l'accesso alla Final Four, e sarà la società designata ad ospitare la semifinale; pur costretta dagli eventi bellici a completare tutta la seconda parte del campionato solo con le riserve si classifica al quarto posto assoluto dietro Montecatini, Reggio Emilia e Varese. Partecipa per la prima volta con proprie formazioni giovanili ai Campionati Italiani di Categoria conquistando lusinghieri risultati: 14° posto nella categoria Pulcini, 11° posto nella categoria Allievi. Organizza la II Edizione del Torneo del Maggio Potentino e la terza del Torneo Internazionale Città di Potenza.

Nel 2000 la Federazione affida ancora all'Accademia l'organizzazione della Final Four, che si svolge nella suggestiva cornice di CastelLagopesole, dove si rappresenterà una partita di scacchi viventi. Per la prima volta le partite delle migliori quattro squadre d'Italia possono essere seguite in tempo reale dagli appassionati tramite il sito internet dell'Accademia. Nel corso dell'anno l'ASP organizza gli ormai tradizionali appuntamenti: III Torneo del Maggio Potentino e IV Torneo Internazionale Città di Potenza.

Dal 2001 al 2004 l'ASP partecipa con successo alla massima serie del Campionato a Squadre piazzandosi stabilmente fra le prime cinque; nel 2005 e nel 2006 è ammessa al neonato massimo campionato: la serie A1 Master, riservata alle migliori 10 squadre d'Italia.

Nel 2007 l'ASP è in serie A1 ma perde i migliori giocatori, ingaggiati da altre squadre; nel 2008 partecipa al Campionato a Squadre di serie A2, dal 2009 alle serie inferiori dalle quali risalirà in A2 nel 2017.